Sicurezza delle e-mail

Il 94% degli attacchi parte da un’e-mail, ma i controlli di sicurezza tradizionali continuano a non essere adeguati. La situazione sta peggiorando perché gli attacchi di spear phishing e impersonificazione stanno aumentando i livelli di sottigliezza e sofisticatezza.

La forza lavoro aziendale e gli utenti sono presi di mira dai criminali informatici che utilizzano tecniche estremamente avanzate per ingannare le persone. In aggiunta a ciò, è necessario contenere gli errori dei dipendenti e le minacce degli insider, al fine di prevenire vulnerabilità involontarie o perdite di dati.

Gli strumenti tradizionali di sicurezza per le e-mail agiscono analizzando le e-mail in quarantena e in un singolo punto temporale, correlandole a regole o blacklist statiche. Anche se questo approccio consente di rilevare gli spam, non è in grado di rilevare i deboli indicatori di un attacco e-mail avanzato o problemi di conformità.

Diagramma della sicurezza delle e-mail che mostra le integrazioni  IaaS e SaaS.

L’approccio della piattaforma cyber IA di Darktrace colma il divario tra ciò che avviene a livello esterno delle e-mail e ciò che avviene per la prima volta all’interno della rete. Gestendo i destinatari come individui dinamici anziché come semplici indirizzi e-mail, Darktrace analizza l’ambito completo del “pattern of life” di un dipendente, poiché esso si manifesta in differenti parti del business, portando un contesto multidimensionale ad affrontare la questione se una determinata e-mail è una reale minaccia oppure no.

L’Email Module di Darktrace Antigena consente alle organizzazioni di rilevare tutti i tipi di e-mail che contengono minacce, fra cui:

  • Campagne mirate di spear phishing
  • E-mail inviate all’indirizzo sbagliato o non autorizzate
  • Social engineering
  • Furto di account
  • Spoofing di persone, domini o servizi
  • Malware sconosciuti
  • Perdite di dati
Scopri ulteriori informazioni su Antigena Email